Menu principale
In evidenza
BANNER 5X1000
banner Adesioni 2020
banner facebook
Banner Giovani
Newsletter
Area riservata
News
PrintE-mail

Buona Pasqua, in compagnia del Risorto come a Emmaus

12 Aprile 2020

Immagine

Carissime, carissimi,

in occasione della Pasqua desideriamo inviare a ciascuno di voi il nostro augurio più sincero e cordiale. Quest'anno l'emergenza sanitaria in corso ci impedisce di rivivere nella liturgia la celebrazione del mistero più importante della fede cristiana. Per la nostra vita spirituale è una privazione del tutto inedita, pesante e dolorosa. Il digiuno eucaristico che abbiamo sperimentato nella Quaresima si fa ancora più duro da sopportare in questi giorni, da sempre segnati da riti molto intensi e partecipati.

Sappiamo che la diffusione del virus, nonostante qualche positivo segnale, rappresenta ancora un serio pericolo per la salute dei più indifesi e per la tenuta del sistema ospedaliero. Il momento è dunque molto delicato e, proprio adesso, dobbiamo perseverare nel rispetto più rigoroso delle misure per arginare i contagi: restare a casa continua ad essere, semplicemente, la nostra principale responsabilità, come cittadini e come cattolici. La rinuncia alle celebrazioni liturgiche della Pasqua - che non sono un precetto da assolvere ma un bisogno dell'anima da corrispondere - ci pesa moltissimo. Ma, proprio per questo, aldilà di polemiche sterili che non ci appartengono, sappiamo che questa rinuncia è preziosa agli occhi di Dio.

Abbiamo la possibilità di pregare in casa, di unirci spiritualmente gli uni agli altri, di accostarci di più alla Parola di Dio, rileggendo i vangeli della passione e della resurrezione. Ci sono tante opportunità per riscoprire in una dimensione più intima e familiare la forza consolatrice dell'annuncio pasquale: il Signore risorto non ci lascia soli! Come i discepoli di Emmaus possiamo riscoprire la sua compagnia, illuminata dalle Scritture, mentre percorriamo il cammino odierno, difficile e carico di preoccupazioni e di inquietudini.

Sebbene la vita del nostro Movimento sia necessariamente ferma, il vincolo di cristiana amicizia che ci lega non si indebolisce. Vogliamo perciò, con queste semplici righe, farvi sentire tutta la nostra affettuosa vicinanza. Inoltre stiamo raccogliendo all'indirizzo mail distantimauniti@meic.net una serie di riflessioni che, pubblicate sul sito web e sui social, hanno permesso di costruire uno spazio di condivisione di esperienze e di idee su come continuare a svolgere, adesso, e nel futuro, il nostro servizio culturale nella Chiesa e nella società italiana. Vi rinnoviamo l'invito a contribuire al confronto, già vivace, condividendo le vostre considerazioni.

Vi segnaliamo infine che Pax Romana ha organizzato un momento di preghiera comune tra tutti i suoi soci sparsi nel mondo, nel pomeriggio della domenica di Pasqua, alle ore 15 (ora italiana). Per partecipare è sufficiente collegarsi a questo link: https://meet.google.com/gyb-qxuo-siu.

Rinnoviamo a ciascuno di voi e alle vostre famiglie il nostro augurio fraterno!

La Presidenza nazionale
Giuseppe, Innocenzo, Marinella, Stefano, Maria, Tiziano