Menu principale
In evidenza
Banner Torino 2019
banner Adesioni 2020
Banner Giovani
BANNER 5X1000
banner facebook
Newsletter
Area riservata
News
PrintE-mail

Verso l'Assemblea nazionale 2020: ecco la bozza del documento

19 Dicembre 2019

Immagine

Carissime, carissimi,

siamo all'inizio del cammino che ci porterà all' Assemblea nazionale del 24-26 aprile 2020.

A tal fine, in fondo alla pagina trovate allegato il testo del documento assembleare preparato dalla Presidenza e ampiamente discusso dal Consiglio nazionale.

Chiediamo a voi e ai vostri gruppi di esaminarlo e, se lo ritenete, di formulare delle osservazioni e delle proposte di modifica. Vi chiediamo di trasmetterle entro il 31 gennaio 2020, al vostro delegato regionale, che provvederà a raccogliere le indicazioni provenienti dai gruppi del proprio territorio e a inviarle alla Presidenza nazionale.

La Presidenza nazionale rielaborerà il testo, sulla base delle proposte pervenute, e lo presenterà al Consiglio nazionale nella riunione del 7-8 marzo 2020.

Il documento, in tale ultima versione, sarà sottoposto all'approvazione dell'Assemblea nazionale. Durante i lavori dell'Assemblea (nel corso di una specifica sessione) sarà inoltre possibile presentare delle mozioni per concretizzare gli obiettivi del documento stesso.

Come potete osservare, il documento è strutturato in tre parti: il servizio culturale del MEIC, l'impegno per la riforma della Chiesa in prospettiva sinodale, l'impegno per rigenerare la politica.

Abbiamo scelto di concentrare la nostra attenzione su alcune priorità, evitando di elaborare un documento molto ampio. Ovviamente, se nel corso del triennio ritenessimo, a livello nazionale o locale, necessario impegnarci in qualche altro particolare ambito di studio o di iniziativa, potremo certamente farlo.

Tuttavia ci pare importante, in questo momento, impegnare le nostre risorse nella realizzazione di alcuni obiettivi, chiedendo a tutti i gruppi, di muoversi, nel prossimo triennio, in questa stessa direzione.

Speriamo che questa impostazione sia da voi condivisa.

Un abbraccio

Beppe Elia e don Enzo Bellante, a nome di tutta la Presidenza