Menu principale
In evidenza
Banner Torino 2019
banner Adesioni 2020
Banner Giovani
BANNER 5X1000
banner facebook
Newsletter
Area riservata
News
PrintE-mail

Tiziano Torresi vince il Premio Pirovano per i suoi studi su Paronetto

10 Dicembre 2019

Immagine

Il segretario nazionale del Meic Tiziano Torresi è il vincitore dell'edizione 2019 del Premio Internazionale Desiderio Pirovano per il suo lavoro di ricerca su Sergio Paronetto, una delle voci più autorevoli della storia del nostro Movimento.
L'importante riconoscimento, istituito per volontà e iniziativa di Desiderio Pirovano dall'Associazione per il progresso degli studi sulla storia della Chiesa e dall'Istituto Luigi Sturzo di Roma, ha lo scopo di favorire e diffondere le ricerche storiche sul pensiero cristiano, sia in ambito teologico che politico e socio-culturale.
Ragione del riconoscimento a Torresi è il suo volume biografico "Sergio Paronetto. Intellettuale cattolico e stratega dello sviluppo", edito da Il Mulino nel 2017, che ottiene così uno dei titoli più prestigiosi nell'ambito degli studi sulla storia contemporanea e sulla storia della Chiesa. Il merito principale è quello di aver riportato alla luce, con una straordinaria ricerca archivistica su una vastissima documentazione inedita, un personaggio storico rimasto a lungo sconosciuto ma assolutamente decisivo, con la sua riflessione politica ed economica, per la storia civile ed ecclesiale dell'Italia nel corso del Novecento.
Nonostante la giovane età, questo è il terzo premio che Tiziano Torresi riceve, dopo il Premio Capri ottenuto nel 2010 per il suo primo libro, "L'altra giovinezza" e il Premio Spadolini-Nuova Antologia, conferitogli nel 2016 per la sua ricerca di Dottorato sullo stesso Paronetto. Attualmente, dopo due anni come ricercatore presso l'Istituto Italiano per gli Studi Storici di Napoli, fucina di grandi talenti nella storia e nella cultura italiana del Novecento, Torresi è dottore di ricerca presso l'Università Roma Tre e collabora all'Edizione Nazionale delle Opere di Aldo Moro e all'Epistolario Nazionale di Alcide De Gasperi.
"Sono onorato - dichiara Torresi - di aver meritato la fiducia della commissione, composta da studiosi tanto insigni nelle materie storiche, e accolgo il Premio con profonda gratitudine. Per me è soprattutto un motivo in più per rafforzare il mio impegno di studioso nelle ricerche che ho attualmente in corso e per affrontare con sempre maggiore determinazione e convinzione le non poche difficoltà che la carriera universitaria comporta per la nostra generazione di ricercatori".
La premiazione, alla presenza di illustri ospiti del mondo della cultura e dell'Università italiana, si svolgerà giovedì 12 dicembre alle ore 16.30 presso l'Istituto Luigi Sturzo di Roma, in occasione del seminario internazionale di studi al quale prenderà parte il Presidente del Censis, Giuseppe De Rita.
Al nostro Tiziano vanno le congratulazioni di tutto il Meic per questo prestigioso riconoscimento.