Menu principale
In evidenza
BANNER CAMALDOLI 2019
QUESTIONARI
BANNER 5X1000
Banner Giovani
banner facebook
Newsletter
Area riservata
News
PrintE-mail

Europa al bivio: proseguire divisi o "diventare un popolo"

24 Maggio 2019

Immagine

della PRESIDENZA NAZIONALE MEIC

Le elezioni di domenica per il rinnovo del Parlamento europeo sono destinate a segnare in profondità il cammino dell'Unione. I cittadini europei chiamati al voto sono davanti a un bivio, che potrà condurre al rilancio del progetto di unificazione politica oppure al suo affossamento, verosimilmente definitivo. Per questo motivo non basta riconoscere gli errori del recente passato, dovuti alla scarsa solidarietà tra i Paesi membri, all'eccessiva fiducia riposta nei soli strumenti di unificazione economica, monetaria e finanziaria, alla palese miopia delle classi dirigenti. Occorre riaffermare con coraggio la necessità di un'Europa forte, coesa e solida anzitutto sotto il profilo politico, capace così di essere credibile e autorevole sullo scenario internazionale e attenta al rispetto delle libertà e alla promozione della giustizia sociale al suo interno, verso ciascuno dei suoi cittadini.

È tempo che gli europei scelgano se proseguire la loro storia divisi oppure aspirino davvero a «diventare un popolo» (Evangelii Gaudium, 220), e così diventino attori di un rinnovato progetto politico, si sentano parte attiva in un crescente impegno di fiducia reciproca e di solidarietà tra gli Stati, ma anche di apertura e di inclusione sociale e culturale di nuovi soggetti. Il voto del 26 maggio rappresenta, per tutto questo, una scelta decisiva.