Menu principale
In evidenza
banner facebook
Banner Giovani
BANNER PAOLO VI
BANNER CAMALDOLI 2018
Newsletter
Area riservata
News
PrintE-mail

"L'era della postveritÓ. Trovare una via d'uscita da fake news e hate speech". Ecco il nuovo numero di Coscienza

03 Febbraio 2019

Immagine

La rivoluzione digitale sembrava promettere finalmente che la verità sarebbe diventata accessibile a tutti, grazie a tecnologie che avrebbero portato una nuova alba per la democrazia e la trasparenza. E invece, con il moltiplicarsi e il semplificarsi delle fonti informative, sono aumentate esponenzialmente anche le forme di disinformazione. È l’era della “postverità”, segnata da una valanga di notizie e dati tra i quali diventa quasi impossibile distinguere il vero dal falso. Quasi: ma servono educazione e responsabilità. Il nuovo numero di Coscienza affronta questo tema cruciale con l’aiuto di Mario Morcellini, uno dei più autorevoli sociologi della comunicazione italiani, attualmente commissario dell’Autorità garante per le comunicazioni. Insieme a lui riflettono per noi due giornalisti e docenti: Pasquale Rotunno, esperto di etica delle comunicazioni, e Paola Springhetti, che insegna alla Pontificia università salesiana.

Il numero ospita anche un’ampia panoramica sugli interventi della scorsa Settimana teologica del Meic, dedicata al tema “Democrazia e sinodalità”. Camaldoli aveva puntato dritto al cuore di una delle più delicate sfide del nostro tempo, quella della partecipazione. L’immigrazione, l’educazione alla convivenza civile, l’emergere di sempre più esplicite e violente forme di razzismo, lo smarrimento della dialettica politica a favore di una comunicazione immediata e irrazionale: sono solo alcuni degli aspetti più urgenti di questo momento estremamente critico per la salute del nostro essere comunità. Per questo abbiamo voluto ragionare sulle sfide cui devono far fronte la democrazia nel nostro Paese e la sinodalità nella Chiesa. Nel numero trovate le riflessioni del teologo morale Cataldo Zuccaro (già assistente nazionale del Meic), dell’ecclesiologo Giovanni Tangorra (assistente attuale), del costituzionalista Filippo Pizzolato e di due rappresentanti di altre chiese cristiane, il protestante Matthias Wirz e l’ortodosso Ambrogio Matsegora.

Infine, Coscienza riaccende un riflettore su due iniziative che hanno coinvolto il Movimento nei mesi scorsi: la Preghiera ecumenica per il creato promossa dal Movimento cattolico mondiale per il clima e la storica, tanto attesa e desiderata canonizzazione del nostro Paolo VI.


SCARICA COSCIENZA 4-2018 IN PDF FORMATO DESKTOP


SCARICA COSCIENZA 4-2018 IN PDF FORMATO MOBILE


LEGGI L'EDITORIALE DI BEPPE ELIA


  • La copertina
  • Il sommario