Menu principale
In evidenza
banner facebook
BANNER PAOLO VI
BANNER CAMALDOLI 2018
Sito locale
Newsletter
Area riservata
News
PrintE-mail

"Una faticata e severa conquista": il convegno nazionale Meic su Aldo Moro e la democrazia

10 Settembre 2018

Immagine

"Una faticata e severa conquista: Aldo Moro e la democrazia in Italia”: è il titolo del convegno nazionale che il Meic, l’Università degli Studi Aldo Moro di Bari e l'Arcidiocesi di Bari-Bitonto  (in collaborazione con l’associazione Amici del Meic) promuovono il 21 e il 22 settembre prossimi nell'anniversario della nascita (23 settembre 1916) e a quarant'anni dal rapimento e l'uccisione del grande statista e della sua scorta. Con questo convegno il Meic, come sta avvenendo in larghi settori della comunità civile italiana, vuole riflettere sulla grande figura di Moro e sulla sua testimonianza politica e culturale. 

“Mentre si moltiplicano iniziative commemorative, sta sempre più emergendo il suo impegno per il rafforzamento delle basi democratiche dello Stato, l'itinerario di rinnovamento istituzionale tracciato con il suo pensiero giuridico, i suoi sforzi per un confronto aperto ed elevato tra le forze politiche e le istanze di partecipazione della società civile, la consapevolezza dei mutamenti storici del Novecento anche in chiave internazionale”, spiegano il delegato pugliese del Meic, Saverio Sgarra, e il referente regionale per i rapporti con le Università, Antonio Zingarelli. “Il convegno aspira a contribuire in misura qualificata a questo dibattito ed ha come esplicito obiettivo quello di ripensare compiutamente Aldo Moro e la sua intera vita nella sua dimensione umana, in quella culturale, in quella politica, in quella spirituale come un atto di libertà, una vittoria contro i terroristi e le loro violenze, un risarcimento all'intero Paese”.

All’iniziativa porteranno il loro saluto il presidente della Regione Puglia, il sindaco di Bari e i  vertici dell’Ateneo cittadini. Dopo  l'introduzione del professor Gaetano Piepoli, docente di diritto  privato proprio a Bari, interverranno come relatori il professor Renato Moro, presidente dell’Edizione nazionale delle opere di Aldo Moro, l’arcivescovo di Bari-Bitonto mons. Francesco Cacucci, il consigliere regionale pugliese Sabino Zinni, il rettore dell’Università di San Marino prof. Corrado Petrocelli, il componente togato del Csm Francesco Cananzi e i ricercatori storici Anna Gervasio, Annabella De Robertis e Tiziano Torresi.

Il programma completo e le indicazioni per la partecipazione sono nel programma allegato.