Menu principale
In evidenza
banner facebook
Banner Giovani
BANNER PAOLO VI
BANNER CAMALDOLI 2018
Newsletter
Area riservata
News
PrintE-mail

Gaudete et exsultate: dono e responsabilitÓ

10 Aprile 2018

Immagine

PRESIDENZA NAZIONALE DEL MEIC

Il MEIC è particolarmente grato a papa Francesco per l'esortazione apostolica Gaudete et exsultate sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo: per "incarnarla nel contesto attuale, con i suoi rischi, le sue sfide e le sue opportunità".

Movimento ecclesiale di laiche e laici impegnati a vivere la gioiosa serietà della vita cristiana nell'ambito della famiglia, delle professioni, della cultura, il MEIC accoglie questo documento di papa Francesco come un dono e come una responsabilità per gli anni a venire.

Il fatto che il documento esca nell'anno della canonizzazione del suo fondatore, Paolo VI, impegna ulteriormente il MEIC ad approfondire il tema della santità come chiamata universale, che riguarda tutti e ciascuno, e che entra nel vivo delle nostre storie, personali e collettive.

Significativa anche la coincidenza con la ricorrenza della morte di Dietrich Bonhoeffer, ucciso dalla barbarie nazista il 9 aprile 1945: un grande cristiano che ha saputo andare oltre le barriere confessionali e teologiche, dedicando tanti studi a quella chiesa che, per riprendere il titolo di una delle sue opere più importanti, costituisce la Sanctorum Communio.

Di questa comunione dei santi, grazie a papa Francesco, ci sentiamo oggi tutti più partecipi.