Menu principale
In evidenza
banner facebook
BANNER PAOLO VI
BANNER CAMALDOLI 2018
Sito locale
Newsletter
Area riservata
Scienza e fede
PrintE-mail

Osservatorio "Scienza e fede"

Referente: prof. Ludovico Galleni (docente di Zoologia generale all'Università di Pisa e docente di Scienza e Teologia all'Istituto Superiore di scienze religiose di Pisa - l.galleni [at] tin.it)

Premessa
Attuali sono grandi temi dell'evoluzione su Teilhard de Chardin ed i rapporti tra scienza e teologia. Quindi, come vedete, preferisco il termine scienza e teologia a quelli di scienza e fede o scienza e religione (che hanno comunque un valore) perché la relazione tra le due discipline è la riflessione razionale sulla natura e sulla rivelazione. Quindi il punto di contatto è la ragione.

Individuazione degli obiettivi

La chiave sintetica del messaggio ecclesiale per un rinnovamento dello stile di vita è contenuta nell'espressione Sviluppo Umano Integrale, che qualifica un paradigma, quello dell'integrazione, comune anche alla epistemologia ecologica.

Contenuti da sviluppare
Lo sviluppo umano integrale passa necessariamente attraverso la questione epistemologica, poichè non si può concepire come possa sussistere un fare virtuoso nel contesto di vita senza aver prima sviluppato una conoscenza del contesto di vita. E' proprio in questo ambito che la scienza dell'ecologia può fornire un modello epistemologico-ontologico efficace per comprendere e per agire responsabilmente nell'ambiente di vita.

Itinerario/percorso proposto
Promuovere un rinnovamento culturale basato sul dialogo implica il ricorso all'incrocio dei saperi, poichè è dalla loro integrazione che possono scaturire emergenze (novità) utili ai cambiamenti.
1) Discussione collegiale entro l'Osservatorio (6 ambiti) per verificare l'esigenza di condivisione del programma e dei necessari raccordi per lo sviluppo del programma;
2) Individuazione di temi complementari da esaminare e discutere entro e tra i 6 ambiti ;
3) Presentazione pubblica dei risultati conseguiti tramite seminari, convegni e pubblicazioni;
4) Ricerca del contatto con le istituzioni che possono favorire la disseminazione dei risultati.