Menu principale
In evidenza
banner facebook
BANNER CAMALDOLI 2018
BANNER CONVEGNO PRESIDENTI 18
Sito locale
Newsletter
Area riservata
Home » Gruppi locali » Campania » Santa Maria Capua Vetere » Chi siamo
PrintE-mail

Chi siamo

Contribuire a diffondere gli insegnamenti cristiani nel mondo in cui viviamo, è un impegno di tutta la Chiesa e risponde ad un preciso invito di Gesù:”Andate e ammaestrate tutte le nazioni” (Mt 28,19).

Il MEIC, inserendosi nel dibattito culturale, interviene sui temi in discussione proponendo il pensiero cristiano.

L'attività culturale del Gruppo MEIC di Santa Maria Capua Vetere è cominciata oltre 25 anni fa e si è sviluppata, in ambito locale, seguendo gli orientamenti ecclesiali e utilizzando strumenti d'istruzione, di formazione e di ricerca: conferenze, convegni, pubblicazioni, celebrazioni, recitazioni, viaggi.

Si continua così a seminare con fiducia il messaggio di Cristo nei solchi della storia, convinti di ottenere in ogni modo dei frutti a suo tempo. Ci conforta in questo il gran maestro e dottore sant'Agostino, il quale scrive in proposito: “Quando si semina, nessuno vede la messe: tutto è affidato a Dio e alla terra. La terra conserva, la terra feconda, la terra moltiplica: ma sotto l'azione di chi ha fatto il cielo e la terra” (Discorso 306 C,1)

MEIC “Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale”, rappresenta un organismo associativo laicale nato nel 1980 dal rinnovamento dell'esistente Movimento Laureati di Azione Cattolica.
Esso si è sviluppato quindi tra i “laureati” dopo il Concilio Vaticano II, raccogliendo le proposte dal convegno della Chiesa italiana sul tema “Evangelizzazione e promozione umana” svoltosi nel 1976 e accogliendo l'invito del papa Paolo VI, il quale rivolgendosi al Movimento Laureati nel 1973 disse che “.una vocazione nasce dall'osservazione del mondo”. La sfida di un rinnovamento fu subito accolta ed il MEIC, da allora, si assume la responsabilità di testimoniare la fede, la Chiesa, la Parola ed i saperi umani.
Il MEIC è stato riconosciuto dalla Conferenza Episcopale Italiana nel 1980 e non ha mai rinnegato il suo passato, agendo sempre all'interno dell'Azione Cattolica.
Lo Scopo del Movimento è soprattutto quello di rispondere alla nuova proposta culturale per l'evangelizzazione, avviando incontri, dialoghi, confronti tra credenti che in¬tendono impegnarsi allo specifico servizio intellettuale. I dialoghi possono anche partire da diverse convinzioni religiose e culturali al fine di contribuire allo sviluppo della persona umana e del bene comune.

Proprio su queste linee opera il MEIC di S. Maria Capua Vetere, in altre parole in sintonia con il proprio statuto nazionale e in comunione con il Vescovo.
Un evento eccezionale, per il MEIC sammaritano è quello di affidarsi alla speciale intercessione, per tutte le nostre attività culturali a San Giuseppe Moscati, infatti ogni anno nel mese di novembre si organizzano manifestazioni religiose e culturali in onore del Santo.
In tali occasioni, assieme all'associazione dei medici cattolici ed esperti, vengono promossi dibattiti, convegni, tavole rotonde su particolari temi sociali tra i quali: la famiglia, l'etica professionale, educare ai valori, le religioni monoteistiche, l'ambiente, etc.
Molte sono le pubblicazioni del MEIC: pensieri dei santi per il conforto agli ammalati, scritti di S. Giuseppe Moscati, religioni monoteistiche, vita dei laici cristiani, atti di convegni, etc; oltre a numerosi pieghevoli con messaggi e pensieri.
Il Movimento interviene per divulgare, spiegare e diffondere alla comunità i messaggi che il Papa pubblica attraverso le encicliche o i vari documenti.
Gli incontri tra gli iscritti avvengono il I e il III venerdì d'ogni mese nella Sede ubicata presso la Ciesa degli angeli Custodi. Solitamente durante le riunioni ci sono momenti di formazione biblica, discussioni su diversi temi: l'eutanasia, riflessioni sulle virtù teologali, l'indulto, etc. oltre ad attività di pianificazione delle manifestazioni pubbliche.

Affidiamo dunque il nostro lavoro a Dio e alla sollecitudine amorosa della dolce Madre Maria.