Meic di

Bergamo

In evidenza
Banner Torino 2019
banner Adesioni 2020
Banner Giovani
BANNER 5X1000
banner facebook
Newsletter
Area riservata
Home » Gruppi locali » Lombardia » Bergamo » Notizie
PrintE-mail

"Alla radice dei diritti umani"

01 Marzo 2016

Immagine

 

 

 

 

 

 

 

 

Per iniziativa del MEIC di Bergamo sono state pubblicate in un volumetto a stampa - dal titolo Alla radice dei diritti umani - Spunti per una riflessione comune - le relazioni svolte in quattro incontri di studio promossi congiuntamente nel 2015 dal Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale (MEIC), dall'Azione Cattolica Italiana (ACI), dall'Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti (UCID) e dall'Unione Giuristi Cattolici Italiani (UGCI) di Bergamo.

Le relazioni riguardano le seguenti tematiche:

- La legge naturale e le sue necessarie implicazioni - relatore il prof. Angelo Marchesi, già docente di Filosofia della religione presso l'Università di Parma e già presidente diocesano dell'Azione Cattolica di Bergamo.

- La configurabilità, oggi, del diritto naturale nell'ottica giuridica - relatore il prof. Silvio Troilo, professore di Istituzioni di diritto pubblico presso l'università di Bergamo e presidente dell'UGCI di Bergamo.

- I rapporti tra Scienza, Tecnica e Tecnologia - relatore il dott. Paolo Locatelli, già dirigente del CNR e attuale componente del consiglio direttivo del MEIC di Bergamo.

- Etica, Economia e Finanza: una nuova dimensione del fare impresa, o pura azione di marKeting? - relatore il dott. Antonio Candotti, dottore commercialista e componente del direttivo dell'UCID di Bergamo.

Gli incontri di studio si sono svolti in data 18 marzo, 23 aprile, 10 giugno e 22 ottobre 2015 e ne è stata data notizia in queste pagine web.

Tali incontri  hanno visto il dialogo di quattro organizzazioni di laici cattolici bergamaschi che hanno ritenuto importante e fruttuoso confrontarsi su temi di comune interesse, sui quali riflettere per una più significativa presenza dei singoli movimenti nella società civile.

Queste associazioni, che hanno potuto accorpare le proprie sedi in Bergamo, via Zelasco 1 - circostanza questa che ha favorito l'organizzazione di iniziative comuni -, continueranno anche nei prossimi anni la riflessione su altre tematiche, per offrire contributi ai propri associati e a tutte le persone che nella società civile sono appassionate alla storia dell'uomo e al suo futuro.